Agave nel cortileAgave nel cortile

Giuseppe De Luca torna alla Galleria Armanti di Varese. In mostra, fino alla fine del mese, una selezionata antologia di dipinti che, con un linguaggio poetico, declinano i temi e i tratti stilistici principali dell'autore.
I tocchi di colore e le incisioni, così come le ricche sovrapposizioni di massa cromatica compongono contrasti e contorni particolari, capaci di diventare simultaneamente terra, sabbia, mare, prato, lago, monte, palude, sasso.
Così, accade che sulla superficie dell'opera affiorano la personalità complessa dell'autore, le sue molteplici fonti di ispirazione, le tecniche sofisticate che conducono ad una forma affascinante di naturalismo astratto.

Così Giuseppina De Maria commenta l'opera dell'autore: "A questo punto della sua evoluzione pittorica, Giuseppe De Luca, per gli amici soltanto Beppe, trova nell'arte la sintesi più efficace per rappresentare i luoghi, le sagome, le configurazioni, gli stati d'animo e il senso esistenziale di un vissuto personale inglobato nel ciclo di quel perenne divenire in grado di sfociare oltre il finito. Di origine siciliana, ma ormai trapiantato a Varese conserva immutato il rapporto appassionato di appartenenza alla patria natia accompagnandolo ad un altrettanto profondo sentimento di gratitudine ed affetto per la terra adottiva. Le sue opere non dovrebbero essere titolate, perché i soggetti fuoriescono da qualsiasi connotazione geografica, temporale, cronologica e si attestano arte proprio perché, superando ogni dato prettamente descrittivo, si proiettano in una visione indefinita per affiorare nella sfera dell'oltrefinito immaginario e pur reale. Se Leopardi, per entrare nella dimensione infinita, ha bisogno della siepe, che nasconda quel paesaggio avito, per cui nutre odio ed amore, e si abbandona al dolce naufragar verso un nulla-tutto in cui è ravvisabile anche il desiderio di morire, l'immaginario pittorico di De Luca, distrugge ogni barriera, poiché i limiti esistono dentro di noi, e cerca di fondere i diversi elementi con le forme stesse interiorizzate della materia sensibile per sovrapporre i luoghi amati, in modo da poterli visualizzare, possedere ed abbracciare contemporaneamente tutti, superando ogni vincolo condizionante o sensazione di straniamento…".

Oltre il finito
Mostra personale di Giuseppe De Luca 
Dal 27 ottobre al 30 novembre 2012
Varese, ARTE ARMANTI, Galleria d'Arte Contemporanea, Via Avegno 1
Orari: tutti i giorni dalle 9.00 alle 12.00 dalle 15.00 alle 19.00
domenica e lunedì su appuntamento
Per maggiori info.: Tel/fax 0332 231241
www.artearmanti.it
[email protected]