ArteVarese
ArteVarese
18-04-2017

Agenda artistica

Se avete voglia di svagarvi un po' o se state già programmando cosa fare nel weekend e durante il Ponte del 25 aprile, ecco che come ogni settimana una selezione di suggerimenti...


Appuntamento da segnare in agenda, al Sacro Monte di Varese:  presso la sede dell'Associazione Amici del Sacro Monte di Piazzale Pogliaghi - via del Ceppo 5 (piazzale degli autobus) sabato 22 aprile ore 15.30 conversazione della prof.sssa Paola Biavaschi dell'Università degli Studi dell'Insubria "La poverta' ai tempi di Sant'Ambrogio. Alle ore 14.45, prima della "Conversazione" verrà scoperta, nel giardino della memoria (sopra la stazione a monte della funicolare) la targa commemorativa intitolata a Vivi Papi.


Dal 22 Aprile al 1 Maggio 2017 si terrà "Contrasti d'arte. luce, colore, spazio" la prima mostra di arte contemporanea a Busto Garolfo, in cui saranno esposte le opere di 4 artisti bustesi (di cui tre under 30): Riccardo Carnaghi, Nicolò Cervello, Alberto Venegoni, Angelo Zanzottera. Sono tutti artisti emergenti anche se alcuni vantano già opere vendute in tutto il mondo. Il Vernissage per si terrà sabato 22 aprile alle 21, in villa Brentano, via Magenta, 25 - Busto Garolfo. Aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 19.00. 26-27-28 Aprile chiuso.


Sabato 22 aprile 2017 alle ore 10, nel Monastero di Cairate, si terrà la Presentazione del fascicolo XXXIV (2017) della Rivista della Società Storica Varesina, a cura di Marco Tamborini, direttore della Rivista. La presentazione sarà preceduta dalla assemblea ordinaria annuale della Società Storica Varesina presieduta dal Presidente (Giuseppe Armocida), mentre al termine della presentazione seguirà la visita al Monastero importante complesso monumentale, uno dei primi insediamenti monastici del nostro territorio ( secolo VIII), sempre avendo come guida Marco Tamborini.


Per la chiusura della mostra di Antonio Franzetti “L’uomo in controluce”, organizzata dal Museo Bodini di Gemonio, un momento di poesia e musica. E’ infatti in programma un reading poetico e musica a San Pietro, domenica 23 aprile alle ore 16. In occasione della chiusura della mostra si terrà, nella splendida cornice di San Pietro a Gemonio -una delle quattro sedi dell’esposizione-, un reading di poesie con accompagnamento musicale. Presenta e commenta Brunella del Marco. Lettori: Chiara Lai, Gianni Boschetto, Giuseppe Pozzi, Lauro Calligarini. Intervalli musicali di Mosè Visconti all’organo elettronico. Selezione poetica da Christina Rossetti, Thomas Stearns Eliot, Elizabeth Bishop, Fernando Pessoa, Vittorio Sereni, Nazim Hikmet, Salvatore Quasimodo.


Dopo il ponte di Pasqua, siamo lieti di segnalarvi l'ultimo appuntamento del ciclo Esci&Conosci del mese di Aprile organizzato da Theitalianlakesguides. La visita guidata vi accompagnerà in uno dei luoghi più antichi di Milano: la Basilica di San Lorenzo. L'origine è avvolta nel mistero: Basilica Porziana o Cappella del palazzo imperiale romano edificato sotto Teodosio? In un caso o nell'altro, l'edificio detiene il nobile primato di essere il più grande edificio a pianta centrale di tutto l'Occidente. La cupola, ricostruita più volte, è stata il centro gli studi architettonici di Leonardo e Bramante. Uno dei gioielli architettonici del capoluogo meneghino che deve essere visitato almeno una volta nella vita! 10 € (adulto); 7 € (10-18 anni); gratuito (0-9 anni) 2 € ingresso cappella; 2 € noleggio auricolari. Prenotazione obbligatoria entro il 27 Aprile 2017, al tel 3451331019.


Al via Un pianoforte per il Sacro Monte. La musica esce da Casa Pogliaghi, seconda edizione del concorso musicale per giovani talenti under 30, nato nel 2016 e organizzato con il sostegno di Fondazione Comunitaria del Varesotto, in collaborazione con l'Associazione Cameristica di Varese.
Martedì 25 aprile, alle ore 16.30, Casa Museo Lodovico Pogliaghi ospiterà il concerto di apertura della formazione italo-svizzera Trio Des Alpes, composto da Hana Kotkovà al violino, Claude Hauri al violoncello e Corrado Greco al pianoforte. Tre personalità di spicco riunite con l'intento di raggiungere l'essenza di ciò che la musica da camera richiede, cioè di fondere in un dialogo comune personalità musicali distinte al fine di ottenere un unico corpo sonoro. Il trio eseguirà musiche di Wolfgang Amadeus Mozart (Trio in si bemolle maggiore K 502), Gaetano Donizetti (Trio in mi bemolle maggiore) e Antonín Dvorák (Trio in mi minore op. 90 "Dumky", 1890-91). Per il pubblico sarà possibile assistere al concerto con il solo biglietto d'ingresso della Casa Museo Pogliaghi, pari a € 5, comprensivo anche di visita guidata.


Dal 22 aprile al 30 aprile l'Associazione BACO (Benessere Arte Cultura Olistica) presenta la prima personale del giovane artista carnaghese Riccardo Del Vecchio, dal titolo La manodopera è sacra, nella chiesa di San Rocco di Carnago (Via Italia). A cura di Riccardo Del Vecchio e Sara Selvaggi. Riccardo Del Vecchio, un giovane artista diplomato in grafica, iscritto nella facoltà di filosofia all'università per poi abbandonare dopo due anni, e tutt'ora gommista di mestiere per mantenersi. Dopo aver accumulato quei lavori di idee e di pura estetica nel suo tempo libero, che son sempre stati chiusi in un cassetto, questa primavera avrà l'opportunità di esporli al pubblico nella speranza non tanto di essere accettato ma di essere compreso, e riconosciuto in quel mondo dell'arte dal quale si è sempre sentito distante. Presso lo spazio espositivo della chiesa di San Rocco, non propriamente adatta a un percorso stabile e vincolato, l'artista mette in mostra nella sua atmosfera di sacralità una sottile linea di confine fra la volgarità del sesso e della sua poesia, ponendo il dubbio di quale sia il sentimento sovrastante sul suo opposto, spaesando il visitatore da quello stesso percorso senza indicazioni e anche da quelle opere volutamente incomplete e con qualche piccolo errore. Il titolo della mostra serve per incitare la presa di coscienza sul fatto che la manodopera è sacra in quanto invisibile nel mero mondo dell'oggetto fisico finito, anche se ne ha dato origine. Inaugurazione Sabato 22 aprile alle ore 17.30. Orari: sabato/domenica: 16.30/19.


L'Associazione Amici della Badia propone un'intrigante nonchè prestigiosa sequenza di eventi. Nel proseguire il progetto "OperArte" saranno presentati, in armoniosa condivisione giocata tra il fascino della parola con la musica e l'immagine, concerti e conferenze/conversazioni. Domenica 23 aprile ore 16,30 "musici in controluce" Simone Libralon, viola, Musiche di Bach. Conversazione di Enrico Rizzi: "Paolo Monti: un racconto tra rigore della visione e lirisimo della fotografia". Alle ore 17:15, inaugurazione della Mostra Paolo Monti "Il furore del nero" a cura di Paolo Zanzi (Fino al 18/06).



La Redazione

MOSTRA COLLETTIVA DEL PREMIO ARTEVARESE
Rubrica d'arte del 19/05/2017
Puntata del 11/05/2017 Speciale Raffaella Columberg
**ARTE PER LA FEDE**
Archivio *NEWS: I LAVATOI AL SACRO MONTE
I GARIBALDINI A ROMA
Archivio
Archivio
Archivio
Per poter vedere il video on-line è necessario scaricare ed installare il plug-in di Flash 9 dal sito della Macromedia.

Scarica ed installa il plug-in Flash Player 9