ArteVarese
ArteVarese
11-04-2017

Agenda artistica

Sono arrivate le vacanze di Pasqua, ma non tutti i musei hanno deciso di rimanere aperti durante le festività, e i meno aggiornati potrebbero trovare brutte sorprese... ecco quindi le nostre segnalazioni per chi volessero dedicarsi a una gita fuori porta.


Pasqua insieme al m.a.x. museo e allo Spazio Officina di Chiasso! A Pasqua e Pasquetta, infatti, sarà possibile visitare la mostra "J.J. Winckelmann (1717-1768). I Monumenti antichi inediti. Storia di un'opera illustrata" al m.a.x. museo e "Un secolo di jazz. La creatività estemporanea" allo Spazio Officina con i seguenti orari: 10-12 e 14-18. Inoltre, a chi desidera vedere entrambe le esposizioni e fare quindi il bis - dalle splendide grafiche sul "bello ideale" di Winckelmann alle cover colorate del jazz e ai grammofoni di inizio '900 - viene proposto il biglietto cumulativo.
Il m.a.x. museo e lo Spazio Officina resteranno, invece, chiusi venerdì 14 aprile (Venerdì Santo) e sabato 15 aprile (Sabato Santo). Durante le vacanze di Pasqua, si terrà il laboratorio didattico per bambini e adulti "Architetture neoclassiche", in programma venerdì 21 aprile dalle 14 alle 17, con merenda finale. Alcune opere della mostra al m.a.x. museo presentano architetture che riprendono i canoni delle opere classiche. I partecipanti all'attività proveranno a scoprirle e a copiarle tramite l'arte del disegno. Iscrizione obbligatoria (eventi@maxmuseo.ch) - CHF 10.- (bambini) e CHF 15.- (adulti).


La Pinacoteca Züst offre a tutti i visitatori nel ponte pasquale Sabato, Domenica e Lunedì dell'Angelo (15, 16 e 17 aprile 2017) l'ingresso e i cataloghi di tutte le mostre scontati del 10%. Fino al 17 aprile sarà aperta la dedicata a Giacomo Quarenghi (1744-1817), architetto e disegnatore eccezionalmente fecondo, protagonista del rinnovamento dell'architettura russa durante il regno di Caterina II.  Continua la mostra dedicata a Raffaella Columberg (1926-2007), ceramista di origini biaschesi, organizzata in occasione del decimo anniversario dalla sua scomparsa. Forte della propria esperienza formativa internazionale - a Roma e a Faenza - e del milieu che frequentava, la Columberg fu una grande innovatrice e rappresenta una figura pioneristica nel Ticino. Orari di apertura: 9-12 / 14-17. Approfittatene per trascorrere delle ore piacevoli in compagnia dell'arte!

 

 Sull'onda del grande successo di pubblico riscosso nelle passate edizioni, anche quest'anno i beni del FAI di Varese resteranno aperti in occasione del Lunedì dell'Angelo 17 aprile 2017. Per gli amanti delle tipiche scampagnate fuori porta, un'occasione per trascorrere i giorni di festa in modo originale e divertente. Tra arte, cultura e natura. Il tradizionale picnic di Pasquetta andrà in scena anche quest'anno al Monastero di Torba a Gornate Olona, a Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno e a Villa e Collezione Panza a Varese. Per maggiori informazioni sulle attività consultare il sito www.fondoambiente.it.


In occasione della Santa Pasqua, le realtà museali del Sacro Monte di Varese modificheranno giorni e orari di apertura. Il Museo Baroffio e del Santuario, la Cripta, la Casa Museo Pogliaghi e il Centro Espositivo Mons. P. Macchi alla prima cappella osserveranno pertanto i seguenti giorni di chiusura: dal pomeriggio di giovedì santo (13 aprile) alla mattina (inclusa) di Pasqua (domenica 16 aprile). L'unica eccezione sarà il Centro Espositivo Macchi, che rimarrà chiuso anche per l'intera giornata di Pasqua. Tutti i beni riapriranno al pubblico dalle ore 14 di domenica 16 aprile. Per il Lunedì dell'Angelo (17 aprile) tutte le realtà museali resteranno aperte secondo i propri consueti orari: dalle 10 alle 18 Museo Baroffio e del Santuario, Cripta e Casa Museo Pogliaghi; dalle 9 alle 16 Centro Espositivo Mons. Pasquale P. Macchi alla prima cappella.
I Musei civici di Varese saranno aperti al pubblico anche il lunedì di pasquetta e il 25 aprile. Porte aperte dunque per la Villa Mirabello, il Castello di Masnago e la Sala Veratti che durante le festività saranno pronte ad accogliere turisti e visitatori. I due giorni di apertura offriranno la possibilità di ammirare i musei civici di Varese, le mostre in corso e di partecipare agli eventi in programma. Nella Sala Veratti, fino al 30 aprile, sarà presente la mostra Claudio Argentiero, La luce svela l'intimità dei luoghi. L'esposizione rientra nel programma del Festival Fotografico Europeo, in collaborazione con AFI. Sono esposte immagini d'autore, tra cui alcune inerenti il Sacro Monte.


Ritorna a Somma Lombardo l'esposizione di Icone sacre Contemporanee. Appuntamento Pasquale straordinario in Sala Fallaci, a cura dell'Associazione d'Iconografia Cristiana San Giuseppe di Busto Arsizio. La dott.ssa Donata Valenti introdurrà nel corso dell'inaugurazione le opere di Silvia Grossoni, Maria Teresa Pandolfi, Patrizio Otello e Valenti Vittorio. Quattro artisti sommesi ci propongono opere realizzate con l'antica tecnica bizantina coniugata al gusto italiano degli antichi maestri del Duecento. Tavole in legno di tiglio o pioppo, non resinoso, gessate con gesso di bologna e colla animale, d'orate in foglia d'oro a guazzo. Pigmenti naturali in polvere legati con emulsione all'uovo. Un'arte che ci permette di rivivere le emozioni delle antiche botteghe artigiane medievali. Aperture da venerdì 14 a lunedì 17, Sabato 22, Domenica 23 ore 10-12 15-19.


Tra musica, parola e suggestioni visive l'Associazione Amici della Badia propone una ricca e intrigante, nonchè prestigiosa, sequenza di eventi. Lunedì 17 aprile ore 16:30 Concerto nella Chiesa Parrocchiale di S. Gemolo in Ganna. Ensemble Festa Rustica Giorgia Cinciripi, soprano Massimiliano Faraci, organo Giorgio Matteoli, flauti dolci e M° di concerto (con strumenti originali). Musiche di Merula, Haendel Buxtehude, Cima, Campra. Tra mottetti e arie sacre del Barocco per accompagnarsi nella luce della vita che rinasce.


In una dimensione sospesa di magrittiana memoria, Robert Wilson, uno dei più grandi maestri della cultura visuale e performativa contemporanea, ha progettato "A House for Giuseppe Panza", un'installazione site specific, realizzata nel parco di Villa Panza a Varese come omaggio al collezionista milanese. Una sedia dallo schienale molto alto, un lungo tavolo di legno naturale su cui poggia un grande libro aperto e, sospeso sopra di esso, un avambraccio in resina la cui mano è colta nell'atto di "fermarne" le pagine. In accompagnamento una colonna sonora, in cui Robert Wilson recita alcuni versi tratti dalle "Lettere a un giovane poeta" (1929) di Rainer Maria Rilke, che si propaga nel parco. Ecco gli elementi del tableau vivant, espressione delle sottili affinità che legano la poetica, visionaria e minimalista, di Wilson alla visione etica ed estetica di Giuseppe Panza. Orari di apertura: Tutti i giorni, tranne i lunedì non festivi, dalle ore 10 alle 18.



La Redazione

MOSTRA COLLETTIVA DEL PREMIO ARTEVARESE
Rubrica d'arte del 09/06/2017
Puntata del 11/05/2017 Speciale Raffaella Columberg
**ARTE PER LA FEDE**
Archivio *NEWS: I LAVATOI AL SACRO MONTE
I GARIBALDINI A ROMA
Archivio
Archivio
Archivio
Per poter vedere il video on-line è necessario scaricare ed installare il plug-in di Flash 9 dal sito della Macromedia.

Scarica ed installa il plug-in Flash Player 9