Home Teatro “I Soppalcanti” varcano il confine lombardo

“I Soppalcanti” varcano il confine lombardo

0

I SoppalcantiRiecco “I Soppalcanti” – Nuova avventura teatrale per la compagnia varesina che il prossimo 24 giugno, alle 21, debutterà al Teatro Nuovo di Varese con una rappresentazione che promette di non deludere gli amanti del palcoscenico. Stiamo parlando della commedia “Il Fantasma di Canterville”, tratta dall’omonimo racconto di Oscal Wilde. “Non essendoci una sceneggiatura ufficiale, la riduzione teatrale è stata scritta da noi”, afferma il vice presidente della compagnia, Walter De Filippo. “La regia è stata affidata a Marika Nicora, mentre la scenografia è a cura di Francesca Cerbini, Alberto e Stefano Chisari”. Tra gli interpreti ricordiamo: Roberta Spozio, Marika Nicora, Walter De Filippo, Maria Teresa Maresca, Michele Messina, Stefano Chisari, Ivan Canciani, Simona Zito, Elena Nova, Marco Spataro, Erica Pellegrini.

 

Progetti importanti – Spingersi oltre la Lombardia: questa il tratto distintivo del nuovo spettacolo promosso dalla Compagnia. Quest’anno, infatti, il teatro di Caorle – il 17 luglio – ospiterà la messa in scena dell’ultima fatica de “I Soppalcanti”. Non solo Lombardia, non solo provincia di Varese. “Il fantasma di Canterville” farà tappa anche a Ponte in Valtellina (il 26 giugno) e al teatro Caboto di Milano con data ancora da definire.

 

I SoppalcantiParodia delle storie dei fantasmi – Dopo aver portato in scena “Trappola per topi”, giallo di Agatha Christie, “I Soppalcanti” ci riprovano con un celebre racconto umoristico del giovane Oscar Wilde. Ecco, per sommi capi, la trama de “Il fantasma di Canterville”. Un ministro del parlamento americano si trasferisce in Inghilterra insieme alla moglie, al figlio maggiore Washington, ai due fratelli pestiferi e alla giovane Virgina, andando ad abitare nel castello di Canterville, pur sapendo che la dimora è infestata da un fantasma, l’antico proprietario, Sir Simon de Canterville, reo di aveva ucciso la moglie Lady Eleonore de Canterville e poi scomparso nel nulla. Deciso a far scappare i nuovi proprietari dal suo castello, il fantasma tenta di spaventarli in tutti i modi, usando anche degli stratagemmi che da secoli non usava, ma invano. La famiglia Otis, infatti, risponde ironicamente a ogni tentativo fallito del fantasma fino ad instaurare rapporto con lo spettro, depresso perché non riesce a far spaventare più nessuno. Un giorno Virginia, di ritorno da una cavalcata, sente piangere e trova il fantasma, con cui inizia a parlare e che poi aiuta a trovare la via per salvarsi: Virginia prega Dio di perdonare le colpe del fantasma e di farlo morire definitivamente.

 

Per conoscere più da vicino le iniziative de “I Soppalcanti” visitate il sito www.soppalcanti.eu

 

 

 

Si intitola “Il Fantasma di Canterville” la nuova rappresentazione che la compagnia varesina “I Soppalcanti” porteranno in scena non solo nella nostra provincia. La prima data è fissata per il 24 giugno al Teatro Nuovo di Varese.