ArteVarese
ArteVarese
06-03-2017

I luoghi dell'anima di Bottini

Un percorso fotografico attraverso boschi, prati, viottoli e specchi d'acqua, immortalati dal fotografo durante il cammino sul territorio lonatese della Via Gaggio fino ad arrivare al Fiume Ticino.


E' un passo leggero quello di Pierluigi Bottini nel percorrere boschi, prati, viottoli sfiorando a tratti specchi d'acqua.
Da tali percorrenze prende vita la mostra "In via Gaggio verso il Ticino", in corso presso il Centro Parco ex Dogana Austrungarica di Lonate Pozzolo.

Bottini vive da anni quelli che si potrebbero definire i suoi luoghi dell'anima, fermando in immagini piccoli mondi pervasi da suoni naturali quali, il fremito delle foglie, il canto degli uccelli, lo zampettare di piccoli ospiti del Parco.

A dare ancora più pregnanza alle foto di Bottini (Busto Arsizio) 1957) concorre il volume dall'identico titolo della mostra, dove equilibri tra luci e ombre, definiscono moti di confluenza cromatici e distinti ambiti spaziali.

Le immagini in mostra, esprimono la tensione emozionale dell'autore verso territori con i quali da tempo ha in corso un rapporto di profonda appartenenza, visioni permeate da uno sguardo meditativo atto a muovere intime elaborazioni sentimentali sino all'atto concreto e definitivo: fissare nel tempo, su carta da stampa, i suoi sguardi, componendo un sentiero visivo che da personale diviene, in quanto proposto in pubblico, corale.

Pierluigi Bottini - "In via Gaggio verso il Ticino"
Lonate Pozzolo - Centro Parco ex Dogana Austrungarica
Fino al 31 marzo
Orari; sabato e domenica 10-18



Mauro Bianchini

LA MOSTRA DEL VINCITORE
Rubrica d'arte del 31/03/2017
Puntata del 09/03/2017 Speciale Isabella Rigamonti
**ARTE PER LA FEDE**
Archivio *NEWS: I LAVATOI AL SACRO MONTE
I GARIBALDINI A ROMA
Archivio
Archivio
Archivio
Per poter vedere il video on-line è necessario scaricare ed installare il plug-in di Flash 9 dal sito della Macromedia.

Scarica ed installa il plug-in Flash Player 9